05-14/04/2018 – Magico Sri Lanka

PROGRAMMA

5 Aprile Italia/Colombo
Partenza da Padova per Milano Malpensa, con bus riservato A/R, con volo serale Emirates  con scalo a Dubai per Colombo. 

6 Aprile Colombo/Chillaw
Arrivo a Colombo, incontro con la nostra guida e trasferimento in hotel a Chillaw (2 ore e ½ circa) e sistemazione nelle camere riservate. Resto della giornata a disposizione per il relax in piscina o sulla spiaggia. 

7 Aprie Chillaw/Anuradhapura/Dambulla/Habarana
Al mattino escursione ad Anuradhapura , prima capitale singalese, dal IV secolo a.C. fino al X d.c. Nel pomeriggio visita ai bellissimi templi scavati nelle grotte a Dambulla (si trovano  sulla sommità di una collina con 400 scalini, la salita richiede 40′ circa). Al termine della visita, con un breve giro in catamarano “artigianale” sul Lago Kandalama si raggiungerà un punto in cui uno o due elefanti (appartenenti ad un “elephant compound” privato e quindi solo per il nostro gruppo) si recano a fare il bagno insieme con i loro “mahouts”: sarà possibile partecipare all’entusiasmante esperienza del bagno, giocando con gli elefanti nell’acqua e
ricompensandoli alla fine con della golosa frutta! Si rientrerà poi sulla strada principale con un altro mezzo di trasporto tipico ed originale, il trattore, e da qui in autobus si proseguirà per l’hotel.

Anuradhapura è stata la prima capitale singalese, dal IV secolo a.C. fino al X d.C. Attualmente la città appartiene ai Patrimoni dell’umanità dell’UNESCO, si trova 205 km a nord dell’attuale capitale Colombo, nella Provincia Centro Settentrionale dello Sri Lanka, sulle pendici dello storico Malvathu Oya. La parte superiore del fiume, vicino a Manthota (Mannar), divenne Aruvi Aru dal quattordicesimo secolo; attualmente l’antica città, consacrata dal mondo buddhista e circondata da monasteri che ricoprono un’area di oltre 40 km², è uno dei principali siti archeologici del mondo.

Dambulla si trova nella Provincia Centrale dello Sri Lanka, 148 km a nord- est di Colombo e 72 a nord di Kandy. Le attrazioni principali della città sono i grandi monasteri ben conservati, che costitusicono il tempio di roccia meglio conservato dello Sri Lanka. Vi sono oltre 80 grotte in tutto il circondario, ma le principali attrazioni sono sparse in 5 diverse grotte, e comprendono statue e pitture. Quasi tutte queste opere si riferiscono a Buddha ed alla sua vita: vi sono un totale di 153 statue del Buddha, 3 di re dello Sri Lanka e 4 di altri dei o divinità. I murali coprono un’area di 2.100 m².

8 Aprile Habarana/Sigirya/Polonnaruwa/Habarana
Al mattino partenza alla volta di Sigiriya: visita dell’imponente fortezza, dichiarata Patrimonio dell’umanità dall’Unesco), edificata sulla roccia nel V sec. e alta circa 370 mt. (la salita richiederà un paio d’ore circa, perché ci sono più di mille gradini!). Nel pomeriggio, visita di Polonnaruwa (anch’essa dichiarata patrimonio dell’Umanità dall’Unesco), seconda antica capitale del regno singalese tra l’XI e il XIII secolo d.c. , i cui templi e sculture sono fra i meglio conservati del paese.

Sigiryia, considerata da alcuni l’ottava meraviglia del mondo, è uno dei Sette Patrimoni dell’Umanità dello Sri Lanka ed una delle attrazioni turistiche più importanti. Il sito archeologico di Sigiriya contiene i resti del palazzo maggiore costruito sulla sommità piatta della collina, una terrazza di medio livello che comprende la Porta dei Leoni ed un muro con affreschi, il palazzo secondario che si arrampica sui pendii sotto la roccia, i fossati , le mura ed i giardini, che si estendono per centinaia di metri oltre il bordo della roccia.

Polonnaruwa è stata la seconda capitale dello Sri Lanka per circa due secoli, dall’ XI al XIII. Fu dichiarata capitale dal re Vijayabahu I che sconfisse gli invasori Chola nel 1070 e riunì il regno sotto il suo dominio. La vittoria di Vijayabahu I e lo spostamento della capitale a Polonnaruwa sono considerati momenti storicamente significativi, tuttavia, l’eroe di Polonnaruwa che assurge alla notorietà ed ai libri di storia è suo nipote ParakramabahuI. Il regno di Parakramabahu è considerato l’età d’oro di Polonnaruwa, sotto il suo regno fiorirono l’agricoltura ed i commerci, grazie anche alla realizzazione di avanzati bacini di irrigazione delle terre tesi a non sprecare neanche una goccia dell’acqua piovana. Tali bacini ancora oggi forniscono l’acqua per le coltivazioni a terrazza dell’est dello Sri Lanka. Grazie a tali bacini, il regno di Polonnaruwa fu completamente autosufficiente durante il regno di Parakramabahu. Il maggiore di questi bacini è il Parakrama Samudraya, o “mare di Parakrama”, ampio al punto da essere spesso confuso con l’oceano, dato che, per via della sua ampiezza, da una delle rive è impossibile vedere quella opposta. Situata sulle riva nord- orientale del lago Parakrama, Polonnaruwa è dunque un importantissimo sito archeologico in grado di offrire molto dal punto di vista naturalistico, architettonico e culturale in uno spazio realtivamente ridotto.

9 Aprile Habarana/Matale/Kandy
Al mattino partenza per Kandy. Lungo il percorso è prevista una sosta ad una piantagione di spezie a Matale. Si effettuera’ anche una ‘cooking demonstration’ per meglio apprendere i vari utilizzi delle spezie in cucina. Nel pomeriggio, arrivo a Kandy e giro in tuk tuk e visita della città più sacra dello Sri Lanka, nonché terza capitale del regno singalese: il Tempio del Sacro Dente (Dalada Maligawa) dove si trova il dente di Buddha, il lago, la piazza del mercato.

Kandy Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO,, capoluogo della Hill Country, nonchè cuore spirituale e culturale del paese, è l’altra “vera “ città dello Sri Lanka, con un clima più fresco e un’atmosfera più rilassata. Kandy fu capitale dell’ultimo regno cingalese, e cadde in mano inglese solo nel 1815, dopo aver resistito per ben tre secoli e coraggiosamente sia ai portoghesi che agli olandesi; è nota soprattutto per la grande processione (Perahera) durante il plenilunio del mese di Esala (che cade tra luglio e agosto) che si tiene per rendere omaggio alla Reliquia del Sacro Dente custodito appunto nel Tempio del Sacro Dente
(il Dalada Maligawa), ma possiede sufficienti attrattive da meritare una visita in qualunque periodo dell’anno. Oltre al Tempio del Sacro Dente, infatti, e ai santuari ad esso connessi, meritano una visita anche i Botanical Gardens di Peradeniya (a soli 6 km dalla città, un tempo riserva privata della famiglia reale, trasformati ora nel più grande orto botanico dello Sri Lanka), il bellissimo “Circuito dei Templi”, che comprende tre templi hindu- buddisti (Embekka Devale, Lankatilake e Gadaladeniya, tutti ubicati negli immediati dintorni di Kandy).

10 Aprile Kandy/Nuwara Eliya
Al mattino visita degli splendidi Giardini Botanici di Peradeniya, dell’Embekka Devale, tempio famoso per le sue preziose colonne di legno finemente intagliate. Visita solo per noi di un’antica e aristocratica abitazione in stile olandese, trasformata ora in una vera e propria casa museo dove in compagnia del proprietario sarà possibile approfondire la conoscenza della straordinaria cultura cingalese, ammirare le numerose opere d’arte da lui collezionate e bere un the’ in tipico stile inglese nel giardino della villa. Prosecuzione quindi per Nuwara Eliya, suggestiva stazione montana nota già al tempo della colonia britannica (1889 metri di altitudine): lungo il percorso, sosta e visita ad una piantagione di thè e ad alcuni scorci naturali di grande fascino. Si visitera’ la fabbrica, si potranno vedere le varie fasi di lavorazione del the’ e si concludera’ con la degustazione di questa tipica bevanda. 

Nuwara Eliya(1889 metri di altitudine), un tempo località montana preferita dagli inglesi, conserva ancora le vestigia imperiali: un cocktail di architettura georgiana e Tudor, tetti a due spioventi, prati immacolati con cespugli di rose e pietre tombali ricoperte di muschio.

11 Aprile Nuwara Eliya/Tissamaharama
Al mattino trasferimento alla stazione ferroviaria di Nanu Oya (a 10 km da Nuwara Eliya) e partenza in treno per Ella (3 ore e ½ circa): il treno consente di effettuare uno dei tragitti più suggestivi e storici del paese, attraversando le piantagioni di the e godendo dei meravigliosi paesaggi di montagna da una prospettiva diversa da quella tradizionale ”via strada”. All’arrivo, prosecuzione per Tissamaharama ( nei pressi del Parco di Yala) .

12 Aprile Tissamaharama/Parco di Yala/Galle/Balapitiya
All’alba safari in jeep nel Parco Nazionale di Yala per l’avvistamento dei numerosi animali che popolano la riserva. Yala e’ il piu’ grande parco dello Sri Lanka: 98.000 ettari di superficie protetta che offre : giungla, grotte, lagune dove trovano il perfetto habitat elefanti, coccodrilli, cervi, bufali, samba, cinghiali, scimmie e sciacalli. Sono inoltre state censite piu’ di 135 specie di uccelli migratori . (con un po’ di fortuna sarà possibile avvistare anche il famoso leopardo asiatico!). Rientro in hotel e prima colazione. Partenza quindi per Galle, colonia portoghese, olandese e infine inglese: visita orientativa e tempo a disposizione per passeggiare nell’antico quanto affascinante quartiere del Fort. Pranzo libero. Trasferimento
infine in hotel al mare. 

13 Aprile Balapitiya/Colombo
Mattina a disposizione per il relax sulla spiaggia. Nel primo pomeriggio rientro a Colombo e giro panoramico della capitale (le aree residenziali e commerciali, il bazaar di Pettah, il Palazzo del Governo…). Trasferimento in hotel nei pressi dell’aeroporto e cena. Nessun pernottamento. Dopo cena, trasferimento in aeroporto e imbarco sul volo notturno Emirates di rientro in Italia.

Colombo, capitale dello Sri Lanka nonché città più grande e principale porto del paese, riunisce in sé tutti i colori e le culture che compongono l’isola, fondendoli in un mosaico di mercati, giardini ed edifici di ogni genere, il tutto a ridosso di una stretta striscia di lungomare.È dunque una città affascinante, con un felice connubio tra Oriente e Occidente, tra passato e presente, e con un fascino tutto particolare. Tra le attrazioni ricordiamo Pettah, l’animatissimo bazar locale, i templi buddisti e quelli induisti, la storica chiesa Wolfendhal, la principale area residenziale – con i suoi famosi “giardini di cannella”- e lo storico quartiere del Fort, con i suoi edifici di epoca coloniale

14 Aprile Colombo/Italia
In mattinata arrivo a Milano Malpensa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.



Copyright © 2018 Cral Araba Fenice - Araba Fenice CRAL Monte dei Paschi di Siena in Padova.
| MyCralaraba WordPress Theme

Per continuare ad utilizzare questo sito bisogna accettare l'utilizzo dei cookies. maggiori informationi

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu accetti l'utilizzo dei cookies.

Chiudi