13-14/01/2018 – Week-end con ciaspe sui Lagorai

Il Lagorai è una delle catene montuose più grandi del Trentino che è riuscita finora ad evitare il turismo di massa che ha colpito buona parte del territorio regionale. L’essere rimasta in disparte gli ha permesso di evitare alcuni dei processi degenerativi che spesso accompagnano il fenomeno turistico. E’ un ambiente ancora integro, dove la presenza umana è riuscita ad inserirsi in maniera armoniosa. Alloggeremo presso l’hotel SAT Lagorai in val Campelle. www.satlagorai.it

Percorso sabato 13/01/2018: dall’hotel Sat Lagorai mt. 1315 ci portiamo per prati al rif. Carlettini mt. 1368 e proseguiamo fino al ponte Conseria mt. 1468 da dove seguendo la strada forestale saliamo con tornanti entrando nel bosco della Val Sorda. Giunti nei pressi di malga Valsorda Prima, a quota mt. 1800 circa, ad un tornante lasciamo la forestale salendo su terreno aperto e poi nel bosco rado dei Caprivi di Dentro salendo verso il passo di Val Cion mt. 2076. Usciti dal bosco rado saliamo la parte finale della valle raggiungendo il passo di Val Cion. Dal passo si scende aggirando una valletta che si spinge sotto i versanti del Col San Giovanni per poi scendere verso est all’ampio alpeggio della malga. Da malga Val Cion mt. 1972 si va in direzione sud senza abbassarsi andando a incrociare la forestale che sale da Caoria. La si segue in leggera ascesa portandosi al passo Cinque Croci mt. 2018. Dal passo scendiamo sui pendii che portano a malga Conseria mt,1821 dove riprendiamo la forestale che ci porta in quota a malga Valsorda Prima mt. 1863 e rifacendo il percorso dell’andata ritorniamo al ponte Conseria e rientro al rifugio Sat. Lagorai. Cena e pernotto

Tempi: 5,00 h circa – Dislivello salita e discesa mt. 800 Difficoltà: EAI

Percorso domenica 14/01/2018: dall’hotel Sat Lagorai mt. 1315 scendiamo al strada della Val Campelle e raggiungiamo il ponte delle Radule mt. 1331. Da qui saliamo per la forestale che porta a malga Cenon di Sopra. La forestale sale gradualmente nel bosco per raggiungere a quota 1510 Malga Cenon di Sopra. Si prosegue sulla forestale e a quota mt. 1700 si effettua una breve discesa ai piedi di un ampio vallone disboscato. Segue poi un altro tratto di lieve salita che porta alla conca di malga Primalunetta di Sotto mt. 1795 ed alla chiesetta di S. Bortolo circondata da diverse baite. Si gira a destra in discesa verso alcune baite e si attraversa la val del Vescovo per poi riprendere al salita verso sinistra. Lasciando in alto a sinistra malga Primalunetta di Sopra mt. 1844 si raggiunge nuovamente una strada forestale che si innalza a raggiungere l’ampia sella della Forcella del Dogo mt. 1972. Da qui a destra si riale il facile pendio che porta in vetta al Monte Cima mt. 2032 punto panoramico sulla Valsugana. Si valuterà se raggiungere anche il bivacco Argentino Vanin al Tauro mt.2160. Ritorno per lo stesso percorso al rifugio Sat Lagorai. Partenza con il ns. pullman per il rientro a Padova.

Tempi: ore 5,00 – Dislivello in salita e discesa mt. 700 mt. Difficoltà: EAI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Copyright © 2017 Cral Araba Fenice - Araba Fenice CRAL Monte dei Paschi di Siena in Padova.
| MyCralaraba WordPress Theme

Per continuare ad utilizzare questo sito bisogna accettare l'utilizzo dei cookies. maggiori informationi

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu accetti l'utilizzo dei cookies.

Chiudi