11-27/05/2018 – Madagascar

1°giorno venerdì 11/05/2018: VENEZIA / ANTANANARIVO
Ritrovo dei partecipanti in luogo e orario che verrà comunicato e trasferimento all’aeroporto di Venezia per l’imbarco sul volo Turkish Airlines delle ore 20.25 per Antananarivo via Istanbul. 

2°giorno sabato 12/05/2018:ANTANANARIVO
Arrivo all’aeroporto internazionale d’Ivato-Antananarivo. Dopo il disbrigo e formalità doganale, accoglienza ed incontro con il nostro rappresentante e trasferimento in hotel.
Notabene: in aeroporto, ci sono ufficio di cambio e banca, quindi se c’è bisogno, c’è possibilità di cambiare soldi prima di andare in albergo.

3°giorno domenica 13/05/2018: ANTANANARIVO / ANDASIBE
Direzione verso Andasibe lungo la strada statale n°2 attraverso la regione dell’Antsiraka tra un paesaggio verdeggiante dell’Est ed i suoi caratteristici villaggi dell’etnia Merina, le risaie oltre che da mandrie al pascolo. Sosta a Marozevo per la visita della riserva privata ´Pereyras, un allevamento per ammirare i coloratissimi camaleonti, coccodrilli, farfalle e altre specie. Continuazione dell’itinerario e arrivo previsto nel pomeriggio. Nella serata, prima della cena, appuntamento con gli animali notturni. Rientro in hotel.

4°giorno lunedì 14/05/2018: ANDASIBE
Escursione al parco nazionale di Andasibe-Analamazaotra. Il parco preserva una vasta estensione di foresta tropicale e l’escursione è dedicata all’avvistamento della principale attrazione: il lemure Indri-Indri, il pi˘ grande esistente. Lungo i sentieri da percorrere a piedi si potranno incontrare anche numerosi camaleonti e altri animali abitanti la foresta. Nel pomeriggio, visita guidata alla Riserva Privata di Vakona nel pomerigio per osservare il famoso ´Cryptocropta ferox’ o fossa e entrare in contatto con i simpatici lemuri. Rientro in hotel.

5°giorno martedì 15/05/2018: ANDASIBE / ANTSIRABE
Partenza per Antsirabe lasciando poco a poco la lussureggiante foresta dell’Est per la regione degli altipiani dell’Imerina, attraversando le risaie e altre coltivazione. Sosta al villaggio di Ambatolampy per la visita della fabbrica delle pentole a conduzione famigliare. Proseguimento per Antsirabe (la città dell’acqua), importante regione artigianale in cui si puo vedere la lavorazione del corno dello zebu e pietre preziose.

6°giorno mercoledì 16/05/2018: ANTSIRABE / RANOMAFANA (Parc National)
Direzione verso sud attraverso dolci e spettacolari paesaggi: ondulate colline, panorami di ampio respiro, verdi risaie a terrazza, foreste di eucalipti e caratteristici villaggi in stile medievale costituiti da casette rosse e abitati prevalentemente dall’etnia Betsileo. Sosta alla cittadina di Ambositra, la capitale dell’artigianato in legno del Paese: l’etnia degli Zafimaniry, popolazione di origine indonesiana, abita la foresta pluviale ed è famosa per la fine lavorazione del legno pregiato.Continuazione dell’itinerario per Ranomafana con arrivo in fine pomeriggio.

7°giorno mercoledì 17/05/2018: RANOMAFANA (Parc National) / FIANARANTSOA
In mattinata visita al Parco Nazionale di Ranomafana (acqua calda), il cui nome deriva dalle sorgenti termali della regione. Il parco conserva una bella foresta pluviale fitta alle basse altitudini e montagnosa alle alte altitudini, nonchè ricca di alcune specie di piante endemiche come l’orchidea Bulbophyllum. La fauna del parco è molto ricca: sono presenti il lemuro molto raro della specie hapalemur aureus, uccelli e farfalle. Il parco, ricco di cascate, ruscelli e rilievi accidentati, è attraversato dal fiume Namorona e abitato dall’etnia dei Tanala, grandi produttori di miele e famosi per la loro agricoltura tipica detta Tavy. Nel pomeriggio, il viaggio riprende verso Fianarantsoa. Visita orientativa della città alta con le sue stradine, l’imponente cattedrale di Ambozontany risalente al 1890, e il mercato.

8°giorno giovedì 18/05/2018: FIANARANTSOA / RANOHIRA (Isalo)
Breve tour della città di Fianar come viene comunemente chiamata la città, fu fondata nel 1830 per volere della Regina Ranavalona I che riteneva necessario un grande centro a meta strada tra Tana e le remote regioni meridionali del regno. Oggi è il secondo centro del Madagascar per estensione. Fianarantsoatera dei Betsileo dove si alternano pinete, coltivazioni di tè,vigneti. Proseguimo un’ora di strada sulla cittadina fiorita di Ambalavao, dove visitiamo alcuni laboratori tra cui: produzione della carta antemoro e della seta selvaggia, oltre al tipici pareo arindrano. La carta è ricavata da una corteccia d’albero ed è decorata con fiori essiccati al sole. Nel pomeriggio proseguiamo verso il sud, appena fuori dalla città ci fermeremo ai margini del parco Ianja per osservare specie ancora diverse di lemuri, in grande quantità e in un ambiente roccioso di grande fascino. Dopo la visita, varchiamo le rocciose Porte del Sud con formazioni rocciose che ci avvicinano all’imponente scenario del parco Isalo. Attraversiamo l’arido Pays Metisse percorso da grosse mandrie di zebù. Abbiamo ormai iniziato a vedere le prime popolazioni tipiche del sud, vestite di lambas, una specie di lunga coperta. Completiamo la grande traversata dell’altopiano dell’Ihorombe con magnifica vista sul massiccio dell’Isalo.

9°giorno venerdì 19/05/2018: RANOHIRA (Isalo)
Partiremo alla scoperta del Parco Nazionale dell’Isalo, un susseguirsi di profondi canyon ove fluiscono corsi d’acqua circondati da vegetazione tropicale e da formazioni rocciose erose dagli agenti atmosferici. Vedremo impressionanti rilievi e sculture granitiche risalenti all’era preistorica. Il Massiccio dell’Isalo e il Parco Nazionale si estendono su 3000 kmq tra 820 e 1240 metri di altitudine. Il parco offre il panorama su larghi canyons che si perdono a vista d’occhio, solcati da fiumi millenari, il più insolito del paese. La flora è quella delle regioni aride del Sud: Pachypodium, baobab bonsai, piante di aloe e numerosi euphorbes. L’escursione seguire il circuito “Piscina Naturale”, il più visitato per la sua splendida piscina verdeggiante, vera oasi lussureggiante alimentata da una cascata di acqua tiepida per poi proseguire attraverso un variegato ecosistema di assoluta bellezza dove scoprire le specie endemiche di flora e fauna che caratterizzano il Madagascar. Nel fine pomeriggio, appuntamento alla finestra dell’Isalo con il tramonto.

10°giorno sabato 20/05/2018: RANOHIRA (Isalo) / TULÉAR (Toliary) / SALARY
Partenza per Tulear, la città del Sole. Attraverseremo i villaggi dei cercatori di zaffiri, vere e proprie cittadine di frontiera. Lungo la strada, incontreremo steli funerarie in legno artisticamente lavorate, e alcune tombe della tribù Mahafaly, grandi costruzioni quadrangolari in pietra decorate con motivi colorati. Questi giganteschi monoliti la cui costruzione è compito della comunità possono coprire una superficie di 15 mq.
Ogni fase della costruzione della tomba è sottolineata da cerimonie e sacrifici di zebù, fino a 100 le bestie sacrificate per i personaggi più importanti. Purtroppo, siccome in passato molte tombe sono state profanate, ora sono vietate ai visitatori e possono essere ammirate solo dalla strada. Continuazione verso Salary dove si trova la barrierra corallina. 

11-13°giorno da domenica 21/05 a martedì 23/05/2018: SALARY
Giornata dedicata al relax al mare o attività balneare.

14°giorno mercoledì 24/05/2018: TULEAR (Toliary) / ANTANANARIVO
Prima colazione e in tempo utile, trasferimento in aeroporto per prendere il volo su Antananarivo. 

15°giorno giovedì 25/05/2018: ANTANANARIVO
Giornata dedicata alla visita della città di Antananarivo che sorge su 12 colline considerate sacre e si estende progressivamente sulle pianure circostanti, a un’altitudine compresa tra i 1.200 mt e 1.500 mt.
Antananarivo, la città dei Mille, originariamente venne chiamata Analamanga (foresta blu). Il nome attuale le fu attribuito dopo la conquista e la difesa di mille guerrieri. Fondata agli inizi del XVII secolo e insediamento dell’etnia Merina, Antananarivo conta circa 2.000.000 abitanti che animano giornalmente i numerosi quartieri percorsi da molteplici stradine e viottoli. La visita ci porterà ad ammirare il Palazzo della Regina Rova, ora in restauro, il grande boulevard dell’Indipendenza e la storica stazione ferroviaria. Di rilevante interesse il grazioso mercatino dei fiori di Anosy e il tipico mercato della Digue dove ammirare i prodotti dell’artigianato malgascio.

16°giorno venerdì 26/05/2018 : ANTANANARIVO / ITALIA
Prima colazione e in tempo utile, trasferimento in aeroporto per prendere il volo di rientro in Italia.

17°giorno sabato 27/05/2018: VENEZIA
Arrivo a Venezia alle ore 08.20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.



Copyright © 2018 Cral Araba Fenice - Araba Fenice CRAL Monte dei Paschi di Siena in Padova.
| MyCralaraba WordPress Theme

Per continuare ad utilizzare questo sito bisogna accettare l'utilizzo dei cookies. maggiori informationi

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu accetti l'utilizzo dei cookies.

Chiudi