Araba Fenice- Veneto   www.cralaraba.com  - E-mail : cralaraba@virgilio.it   

  tel. 0498995612  -  fax 0498995614 segreteria lunedi mercoledi giovedi  dalle 9,30 - 12,00

 

I  CASTELLI  DELLA VALLE D’AOSTA

Sabato 01 e Domenica 02 Settembre 2007

 

Sabato 01/09/2007: Ritrovo alle ore 06.00,presso la sede Cral in via Transalgardo a Padova e partenza in pullman GT per la Valle D’Aosta alle ore 06.15.

Pranzo in ristorante tipico lungo il percorso,   e, al termine, vista   al Forte di Bard. Il forte di Bard e stato per lungo tempo il centro della vita medievale; inizialmente era di dimensioni ridotte, circondato da spesse mura e da un fossato del quale sono ancora visibili alcuni resti. Era anche fiancheggiato da una Cappella che radunava i fedeli delle zone circostanti in momenti di preghiera. Dalla fine del 1200 fu sempre oggetto di continui lavori di ampliamento e restauro, anche a causa della sua posizione, che lo esponeva completamente ad ogni tipo di intemperie. L'intervento più importante fu probabilmente quello avvenuto nel 1400, diretto dal capomastro Aymonet Corniaux di Losanna nel quale si rifece la copertura di alcuni locali alternando "tavagliones" (assicelle) a lose di Arnad. I rifacimenti del 1500 si concentrarono sulla difesa, potenziandola con nuovi torrioni, camminamenti, e posti di guardia. Il forte di Bard fu l'unica roccaforte che i Savoia conservarono durante il loro regno; il forte divenne il punto in cui veniva riposta tutta l'artiglieria presente in altri castelli. Nel 1800 subì diversi attacchi da parte dei Francesi, fino all'avvento di Napoleone che ne ordinò la demolizione, supportato anche dagli abitanti dei paesi vicini. Il 14 di maggio del 1800 l'armata di Napoleone, composta da oltre 40.000 uomini iniziò l'assedio al Forte, che si concluse con la sua distruzione completa. Intorno al 1827 Carlo Felice lo fece ricostruire. Negli ultimi anni il Forte, venne usato dall'Esercito, fino a quando nel 1975 non divenne proprietà della Regione. Il Forte è suddiviso in tre corpi principali, comprendenti 283 vani più una polveriera, collegati tra di loro su diversi piani con dei percorsi coperti. Attualmente vi è un progetto per il suo completo recupero e restauro.

Al termine sosta in un’azienda locale per la visita e la degustazione del lardo d’Arnad e di altri prodotti tipici.  Arrivo ad  Aosta,sistemazione in hotel per la cena ed il pernottamento.

 

Domenica 02/09/2007: Prima colazione in Hotel e breve visita della Città di Aosta con guida locale. Al termine , proseguimento per  Fenis e vista del castello. Già esistente nel XIII secolo, il castello di Fenis acquista la sua fisionomia definitiva fra il 300 e il 400, in seguito a trasformazioni ed ampliamenti voluti dalla potente famiglia feudale degli Challant. E' l'esempio più compiuto del castello medievale alpino. Diversamente dagli altri castelli costruiti per scopi bellici e di difesa, Fénis non è situato sulla sommità di un promontorio, bensì su un lieve poggio. La sua funzione infatti, in contrasto con l'apparato difensivo, è stata unicamente quella di sede prestigiosa della Famiglia Challant.

Al termine pranzo in ristorante tipico e  nel pomeriggio visita del castello di Issogne.  Il castello di Issogne fu voluto da Giorgio di Challant alla fine del 400 come palazzo residenziale. Nel cortile si trova la famosa fontana del melograno in ferro battuto (XVI sec.) e, sotto il porticato, sette lunette affrescate con curiose scene di vita popolare del tempo. Già proprietà dei vescovi di Aosta, poi restaurato verso il 1400 da Ibleto di Challant, il castello di Issogne avrebbe assunto l'aspetto che ancora oggi propone ai visitatori tra il 1490 circa e il 1510, al tempo di Giorgio di Challant, protonotario apostolico e priore di S. Orso che lo restaurò e lo trasformò in una sontuosa dimora per sua cugina Margherita de La Chambre e suo figlio Filiberto. Issogne infatti non è più un castello medievale, ma una residenza rinascimentale che esternamente non denota segni di appariscenza, con le torri angolari di poco più alte dei tetti del complesso.

Partenza per il rientro a Padova,con soste in corso di viaggio, con arrivo in serata.

 

QUOTA DI PARTECIPAZIONE:

Soci dip.ti con minimo 50 persone paganti  € 140,00 -  Soci aggregati FITEL  € 160,00

Soci dip.ti con minimo 40 persone paganti  € 150,00 -  Soci aggregati FITEL  € 1770,00

Soci dip.ti con minimo 30 persone paganti  € 170,00 -  Soci aggregati FITEL  € 190,00

Supplementi: sistemazione in camera singola € 25,00

 

La quota comprende: viaggio in pullman GT. Sistemazione in hotel *** con trattamento di mezza pensione, nr.02 pranzi in ristoranti tipici bevande incluse (1/4 vino e ½ acqua), degustazione del lardo di Arnaud, 2 mezze giornate servizio di guida turistica, ingressi inclusi per i  tre castelli ( per quanto riguarda il Forte di Bard escluso il museo e la mostra), accompagnatrice professionista per tutta la durata del viaggio, assicurazione medico - bagaglio.

 

 

La quota comprende: bevande oltre il previsto, ingresso al museo e alla mostra del Forte di Bard, ( Museo delle Alpi: Euro 5 , Mostra “In cima alle stelle” L’universo tra arte, archeologia e scienza  Euro 6, biglietto cumulativo Euro 9), mance e quanto non indicato alla voce “la quota comprende”.

 

Per informazioni: Segreteria Cral Araba Fenice tel 0498995612/13

ORGANIZZAZIONE TECNICA: CHEAP VIAGGI CISALPINATOURS  PADOVA

 

SCADENZA ADESIONI 16 LUGLIO 2007

SCHEDA DI ADESIONE DA INVIARE ALLA SEGRETERIA CRAL

 

Il/la sottoscritto/a __________________________________Dip. Matricola: ________Pens.

 

Uff./Ag.______________________________ (cod.ag.)______   Tel.Uff.eCell._____________

 

nato a _______________________ il________  Residente a_____________________________

 

Docum. Ident. ___________rilasciato il _____________________ da___________________________

 

telefono di casa o cell. ____________________________ (essenziale per pensionati e altri Cral)

 

Da l’adesione alla gita "I Castelli della Valle d’Aosta” del 01 e 02/09/2007 assieme ai seguenti soci famigliari/ altri soggetti:

 

Sig___________________________nato a _______________________ il________

 

Residente a_________________________ n.Doc.Id________ril.il ________da__________

 

Sig___________________________nato a _______________________ il________

 

Residente a_________________________ n.Doc.Id________ril.il ________da__________

 

Sig___________________________nato a _______________________ il________

 

Residente a_________________________ n.Doc.Id________ril.il ________da__________

 

q  quota partecipazione € ______________

 

q  quota camera singola € ______________

 

Vogliate addebitare il c/c n. ____________ c/o l’ag./fil _______________(cod.int)______

 

per la somma totale di € ______________

 

Le persone non dipendenti e non clienti di Banca Antonveneta dovranno effettuare i versamenti con bonifico a "ARABA FENICE CRAL BANCA ANTONVENETA — PADOVA ABI 5040 CAB 12159 c/c 14203 E presso l’Agenzia Centrale cod. 59)

 

Data ______________                Firma ___________________