Araba Fenice- Veneto   www.cralaraba.com  - E-mail : cralaraba@virgilio.it   

  tel. 0498995612  -  fax 0498995614 segreteria lunedi mercoledi giovedi  dalle 9,30 - 12,00

 

PARCO DELLE DOLOMITI BELLUNESI

CIMA DI PRAMPER

DA SOFFRANCO E CASERA DELLA MEGNA AL RIFUGIO PRAMPERET

SABATO 14 LUGLIO - DOMENICA 15 LUGLIO 2007

 

Escursione nel Parco delle Dolomiti Bellunesi nel gruppo Pramper - Spitz  di Mezzodì percorrendo degli itinerari a volte poco conosciuti, ma di grande interesse.

Possibilità per i più esperti di salire sulla vetta del Pramper lungo la facile via normale.

Da Soffranco alla  forcella de la Cazeta per la casera della Megna su itinerario sognante e lungo, ma che ben ripaga la fatica con un’inestimabile susseguirsi di straordinarie vedute.

 

PARTENZA: dalla sede del CRAL, con mezzi propri, alle ore 6.15 di sabato 14 luglio p.v.

 

PERCORSO: via autostrada per Mestre a Longarone-Pian di Vedova. Da Longarone risaliamo la Val Zoldana fino al paese di Soffranco mt. 588 (km.8). Porteremo un’auto tra le località i Casoni e Ospitale, allo sbocco della val del Gess,  in direzione di Forno di Zoldo per recuperare domenica 15 luglio al termine dell’escursione le auto lasciate a Soffranco.

 

ITINERARIO: 14.07.2007.Ricomposto il gruppo degli escursionisti a Soffanco ci inoltriamo brevemente lungo la val del Grisol per poi prendere, fuori del paese, il largo sentiero che sale alla località Prà da Cas. Proseguendo e superando su mulattiera il cosi detto Scalon raggiungendo un caratteristico capitello in località Sant’Antonio mt. 1075. Si prosegue quindi a destra e sempre in salita raggiungiamo, uscendo dal bosco,  la radura di pascolo di casera della Megna mt. 1407 (ore 1.30). Dalla casera si risale il soprastante pascolo puntando all’edificio della casera superiore mt. 1476 con vicino una storica croce in legno. Di fianco all’edificio delle stalle parte, tenendosi  in quota, un sentiero che proseguendo sempre dritto con alcuni saliscendi  giunge in salita ad un marcato ripiano panoramico sospeso detto “El Longament”. Balcone su Pelf, Schiara e Cime di Caiada. Il sentiero prosegue alternando salite a discese, ma rimanendo pressoché sempre in quota fino a giungere ad un restringimento, simile ad una comoda cengetta, oltre la quale perde con gradualità quota lungo una perfetta diagonale interrotta solo da due tornanti. Raggiunto un bivio con un sentiero che sale dalla val Costa dei Nass si riprende la salita aggirando prima un costone e poi per tornanti degli ampi pendii di prato. Si prosegue salendo alcuni valloncelli e dall’ultimo di questi piegando a sinistra lungo una  diagonale si perviene alla forcella de le Cazete mt. 1838 (ore 2.30). Proseguendo verso ovest lungo l’invitante cresta erbosa si perviene all’inizio di una breve discesa oltre il quale si trova il punto di massima depressione della forcella. Ci si cala quindi a nord verso un grosso larice e si imbocca una ripida discesa  intagliata nella vegetazione piegando a sinistra lungo un corridoio di pascoli e lungo questo perdendo quota sino a raggiungere la casera de la Cazeta mt. 1581.  Dall’abbeveratoio della casera inizia un sentiero che sale nel bosco lungo il torrente che scende da Cornia. Si attraversa il torrente nei pressi di una  bella cascata. Si risale ancora nel bosco fino a sbucare su una conca di pascolo, con vista sulla Cima del Coro e del Venier, e con breve salita si raggiunge la casera di Cornia mt. 1743. Dalla casera si prende il sentiero 521 che porta con breve salita alla  Focella Piccola di Cornia mt. 1943, dove cambiando versante, sopra la val Costa dei Nass e val Pramperet, si scende su sentiero ghiaioso ad incrociare quello che proveniente da casera di Pramperet dopo di che  in  si giunge al rifugio Sommaria al Pramperet mt. 1857 (ore 1.30).  Cena e pernotto in rifugio.

Domenica 15/07/2007. Dopo colazione lasciato il rifugio Pramperet ritorniamo a forcella Piccola di Cornia (ore 1.00). Riaffacciati sulla Conca di Cornia, anziché scendere alla casera, proseguiamo lungo una traccia che in quota passando sotto le pareti delle cime di Pramper e Pramperet porta alla base del ghiaione che conduce alla forcella del Palon mt. 2.150 (ore 1). Giunti su questa forcella, seguendo gli ometti, saliamo lungo il crestone nord della cima di Pramper. Giunti su un’antecima, in una zona di massi accatastati, in breve perveniamo al vetta quotata mt. 2409 (ore 0.30). Difficoltà EEA. Si ritorna per medesimo percorso alla f.lla del Palon e da questa scendiamo la conca di Cornia fino a raggiungere la sottostante casera mt. 1733 (ore 0.45). Da qui prendiamo il sentiero 521 che attraversata la val Sagrona sale tra Cima del Venier ed il  Col dei Gai di Cornia raggiungendo un bivio. Ignorato il sentiero che sale allo Sturlon di Cornia prendiamo quello che a destra porta in discesa alla casera di Carpenia mt. 1628. Dalla casera si prosegue la discesa aggirando il Col di Carpenia Alto e proseguendo lungo il vallone fino a giungere su un costone boscoso. Da qui sulla sinistra orografica della val del Gess, con numerose serpentine si scende sotto il Col Venier fino a che il sentiero si fa meno ripido e diventa mulattiera. Raggiunta la radura prativa di Pian de la Sega mt 650 in breve si scende al ponticello in ferro che permette di attraversare il torrente Maè e giungere sulla statale della Val Zoldano dove troveremo una delle nostre auto (ore 1.30) Recuperate le altre auto lasciate a Soffranco ci fermeremo, prima di rientrare a Padova,  in una località da stabilire per una “bicchierata” tra tutti i partecipanti.

 

DIFFICOLTA’: EE. Percorso che si svolge su mulattiere e sentieri, alcuni non segnati sul terreno dalla numerazione CAI (Soffranco – Cazete). Riservata ad esperti e con  buon allenamento.  La salita sul Pramper, se pur facile, è riservata ad esperti.EEA

 

TEMPI: Soffranco – casera della Megna – f.lla de la Cazeta – Casera di Cornia -  f.lla Piccola di Cornia – rif. Pramperet ore 5.30.  Rif. Pramperet – Cima Pramper ore  2.30.

Cima Pramper – Casera di Cornia – Casera di Carpenia – Val del Gess ore  2.30.

 

MATERIALI: scarponi, felpa, pantaloni lunghi,  mantella , sacco lenzuolo, ombrello, bastoncini, berretto, borraccia,  ecc.

 

PRANZO: sabato e domenica al sacco. Mezza pensione rif. Pramperet.

 

COSTO:  € 30,00 comprensiva di pernotto e mezza pensione + assicurazione infortuni.

 

Informazioni: Fabris Ennio uff. Banche 049 6991108

 

PRENOTATI  NR. 22 POSTI PRESSO IL RIF. PRAMPERET

SCADENZA ADESIONI VENERDI’ 06 LUGLIO 2007

 

==========================================================================

ALLA SEGRETERIA CRAL ARABA FENICE

                                     

Il/la sottoscritto/a............................................................................matr..........................

 

dip. c/o............................................................... cell…………………………………………

 

intende partecipare alla gita nel Parco delle Dolomiti Bellunesi – Cima di Pramper del 14 e 15 luglio p.v. assieme ai seguenti soci:

 

...............................................................................................................................................

 

Vogliate addebitare sul  c/c .................................c/o fil/ag............................................

 

la somma di € ....................................

 

Data..........................

                                                                        firma...............................................................