Araba Fenice Veneto  fax 0498995614 e-mail cralaraba@virgilio.it

Gita sui monti Lessini - Corno d’ Aquilio

Domenica 01 Giugno 2008

Ritrovo dei partecipanti: alle ore 7,00 di Domenica 01 Giugno 2008, presso la sede del Cral in via Transalgardo 2 a Padova..

Percorso automobilistico: da via Transalgardo per autostrada verso Verona, proseguiamo in direzione Trento con uscita al casello di Ala-Avio, e convergendo a U ci dirigiamo al piccolo agglomerato di case Sdruzzina in sx Adige ai piedi della strada dei monti Lessini che si inoltra nella Valfredda che in ca. 1000 m. ci porta a Sega di Ala q. 1225 in prossimità del ristorante-pizzeria "Monti Lessini" da dove avrà inizio la nostra escursione.

Percorso escursionistico e caratteristiche:

La Val Fredda trae origine dal versante settentrionale del Corno d’ Aquilio verso nord, oltre la conca di Sega di Ala, cala ripida in Val d’Adige separando nettamente il settore centrale dell’Altopiano lessinico, dal ramo occidentale, che fa capo al Corno d’Aquilio e ai Denti della Sega.

La zona gode di un particolare microclima grazie alla sua collocazione geografica e nella stagione invernale e frequentata da sciatori escursionisti e ciaspolatori, grazie anche alla relativa distanza da Verona (45 Km ca.). Dopo gli edifici di Sega di Ala si imbocca (a sx scendendo) una strada che percorre il leggero avallamento della Valfredda che si inoltra tra Malga Pietà q. 1260 a dx e poco più avanti il Baito vecchio della Pietà q.1310 a sx.. La strada compie una curva e corre vicino al fondo della Valfredda e poi si alza prendendo quota e ripidità nei pressi di Casera della Preta q.1527. Da qui si prosegue lungo il tracciato della rotabile sino al valico soprastante (passo Liana, q.1471 ), da questo si piega a dx(ovest) in direzione della Spluga della Preta (abisso carsico che sprofonda nelle viscere dell’altopiano lessinico per quasi 900 m. di profondità con numerosediramazioni laterali, innumerevoli sale e pozzi. La sua esplorazione risale al 1925 ed è una delle bellissime pagine speleologiche del Veronese). Altra importante caverna è la grotta del Ciabattino modellata nel rosso ammonitico, proseguendo in breve si giunge al Corno d’Aquilio che strapiomba in Val d’Adige e si contrappone al massiccio del monte Baldo. Per il ritorno si fa a ritroso l’itinerario di salita. Dislivello complessivo 700 m. tempo totale h. 3. PRANZO A SACCO.

Vestiario da media montagna, pranzo al sacco spostamento con mezzi propri.

Per info : Walter Rigoni tel . 340-6927429.

Iscrizioni inviando entro il 27 Maggio 2008 in segreteria CRAL il sotto riportato modulo.

ALLA SEGRETERIA CRAL ARABA FENICE

Il/la sottoscritto …………………………………….. matr. ……… in forza presso la fil./ag./uff.

………………….. cod. int. ………… intende partecipare alla gita –escursione sui Monti Lessini-

Corno d’Aquilio in programma il 01 giugno 2008 assieme ai seguenti soci famigliari/soci FITEL

…………………………………………………………………………………………..

Per info ultima ora lascia il seguente recapito telefonico. …………………………..

Data ……………………. Firma ………………………………..