13/10/2019 – Visite Animate ®: Rosa di delizie. Villa Pisani e le sue donne.

Gli attori di teatrOrtaet, Carlo Bertinelli e Alessandra Brocadello, mettono in scena questa visita animata che ripercorre la parte più importante della storia di Villa Pisani, dai primi decenni del Settecento, quando l’antica residenza di Stra, sulla Riviera del Brenta, appartenente ai Pisani di Santo Stefano venne completamente trasformata in un complesso monumentale inserito in un parco di 14 ettari, fino al passaggio di proprietà al Regno d’Italia nel 1866. La storia si dipana in tre grandi capitoli, che seguono la scansione stessa dei governanti succedutisi alla guida dei territori della Serenissima in
questo periodo.
Il primo è quello del tramonto della Dominante, ancora non intuibile quando il grande complesso residenziale fu concepito e realizzato con lo scopo di accogliere e ospitare, con il dovuto fasto, nobili e potenti di Venezia e d’Europa per dimostrare la ricchezza e il prestigio del casato. L’obiettivo era quello di raggiungere l’ambita carica di Doge che Alvise Domenico Pisani ricoprirà dal 1735 al 1741 anno della sua morte. La Villa resterà di proprietà dei Pisani fino al 1807 anno in cui venne messa in vendita per il grave dissesto finanziario della famiglia, dovuto alle ingenti spese del fastoso tenore di vita, a gravi debiti di gioco. La villa fu acquistata da Napoleone Bonaparte che vi aveva soggiornato come ospite. Il secondo capitolo della visita animata inizia nel 1807 quando la villa fu acquistata da Napoleone, divenuto re d’Italia nel 1805, che la donò al suo vicerè, Eugenio di Beauharnais, il quale vi riammodernò gli appartamenti in stile impero, per sé e per sua moglie, la viceregina Augusta Amalia, figlia del principe elettore di Baviera. Benché il matrimonio fosse stato concordato per ragioni politiche, i due si amarono teneramente e appassionatamente, come la visita rivela attraverso le confidenze dell’attendente del viceré. La villa e soprattutto il parco subirono in questo periodo delle profonde trasformazioni per adeguarne i servizi e lo stile alle modernità e alle nuove sensibilità romantiche venute d’oltralpe. Il momento conclusivo della visita animata va dal 1814 al 1866, quando fu proprietà degli Asburgo, utilizzata come sede di rappresentanza e luogo di villeggiatura. In essa passarono molte teste coronate europee: Carlo IV di Spagna (1815), lo zar Alessandro I (1822), Ferdinando II di Borbone re di Napoli (1837), il re di Grecia Ottone (1837), Francesco I imperatore del Messico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.



Copyright © 2019 Cral Araba Fenice - Araba Fenice CRAL Monte dei Paschi di Siena in Padova.